giovedì 19 dicembre 2013

Let Me Rest In Peace

I died
                                      so many years ago....













you can make me feel
like it isn't so
and why you came to be with me
I think I finally know
mmm-mmm
you're scared
Ashamed of what you feel
and you can't tell the ones you love
you know they couldn't deal
whisper in a dead man's ear
it doesn't make it real...













                               
                                                                                                                                                                                                              That's great
                                                                                                  but I don't wanna play
                                                                                                  'cause being with you touches me
                                                                                                  more than I can say
                                                                                                  and since I'm only dead to you
                                                                                                  I'm saying stay away and
                                                                                                  Let me rest in peace
                                                                                                  Let me get some sleep
                                                                                                  Let me take my love and bury it
                                                                                                  in a hole 6-foot depp
                                                                                                  I can lay my body down
                                                                                                  but I can't find my sweet release
                                                                                                  so let me rest in peace....












You know
you got a willing slave
you just love to play the tought
that you might misbehave
till you do,
I'm telling you
stop visiting my grave
Let me rest in peace



                                                                             
                                                                    I know I should go
                                                                    but I follow you like a man possessed
                                                                    There's a traitor here beneath my breast
                                                                    And it hurts me more than you've ever guessed
                                                                    if my heart could beat, it would break my chest
                                                                   but I can see you're unimpresses so leave me be
                                                                   and Let me rest in peace
                                                                   Let me get some sleep
                                                                   Let me take my love and bury it in a hole 6 foot-deep
                                                                   I can lay my body down
                                                                   but I can't find my sweet release


 Let me rest in peace

 Why won't you let me rest in                                                peace?








mercoledì 18 dicembre 2013

La Pace


La pace che sgorga dal cuore
e a volte diventa sangue,
il tuo amore che a volte mi tocca
e poi diventa tragedia
la morte qui sulle mie spalle,
come un bambino pieno di fame
che chiede luce e cammina.

Alda merini

martedì 17 dicembre 2013

Recensione di Once Upon a Time 3X11 Winter Finale "Going Home"


PUTA MADRE!
Non mi aspettavo che tutto finisse così a schifio. Dire che è andato tutto per il verso sbagliato è un eufemismo: direi che Pan li ha fottuti alla grande senza se e senza ma.
In sostanza, questa metà stagione è servita a poco e niente ma almeno come cattivo Pan si è dimostrato valido. All'inizio pensavo che rasentasse il ridicolo ma alla fine (molto alla fine) mi ha convinto totalmente. Nelle puntate passate si comportava da bullo da scuole medie sfigato che se la tira come se lo avesse solo lui (il potere ovviamente) visto che nessuno aveva le palle di sfidarlo, un pavoncello in calore che mette in bella mostra le piume per accoppiarsi, ma nel finale invernale il suo animo da adulto sadico e triste viene decisamente a galla. Sono quasi dispiaciuta che forse non lo vedremo più. Tra tutti gli antagonisti dalla seconda serie in poi è senza dubbio il migliore considerando che a Cora non è stato permesso fare nulla.
 Non è certo stata una stagione piena d'azione: la permanenza a Neverland aveva gonfiato i meloni ed era giusto resettare la storia. A mio parere era palese che non sapevano più cosa inventarsi per mandare avanti la baracca ed è stato necessario svaccare tutto e premere il tasto replay. Ora non hanno più scuse se la trama dovesse di nuovo arenarsi in storyline fuori luogo rispetto alla natura del telefilm. Più che genialiata mi sembra paraculata. Una paraculata che questa volta accolgo con sommo gaudio perchè mi sembra davvero l'unica soluzione per riniziare da capo con i botti. Le dinamiche familiari sono un labirinto senza via d'uscita. Lo dicevo io che creare collegamenti di parentela tra tutti i protagonisti avrebbe solo creato un caos di dimensioni epiche! Meglio azzerare tutto e tornare al punto di partenza!
Certo, se avessero evitato di rispolverare cose viste e straviste sarebbe stato meglio. Pensavamo di esserci liberati della Maledizione..che illusi...Pensavamo di esserci lasciati alle spalle le perdite di memoria random...Invece no...Credevamo che Henry venisse spartito equamente tra Emma e
Regina...scordatevelo...Emma con Snow e Charming...ah ah ah, no. Insomma è stato un vero e proprio ritorno alla origini con Emma che dovrà ancora una volta ricoprire il ruolo della Salvatrice. E chissà quali azioni NON compirà per essere degna del suo incarico.
Come nella prima stagione, mostrarle chi è davvero, spetterà ad un personaggio importante, grazie al cielo è Hook, non il figlio che ha lessato le palle a tal punto da entrare nel giunness dei primati, con le menate per gli eroi. Se si fosse risparmiato tutte quelle boiate sarebbe stato meglio e forse non saremmo a questo punto.
Insomma, puntata non all'insegna dell'originalità ma del minestrone riscaldato. Ma per alcuni versi è stata una rivelazione!!! Dopo tanto tempo mi sembrava di guardare Once Upon a Time! Come se in passato mi avessero servito un caffè macchiato quando in realtà avevo ordinato un cappuccino.
Tolti i primi dieci minuti di noia colossale, veniamo rapiti subito dalla frenesia e dal panico generale. Pan ha lanciato la Maledizione e in un modo o nell'altro qualche inculata i personaggi dovranno prendersela e noi spettatori assistiamo allo sfacelo quasi totale di tutto quello che conosciamo in questo telefilm.
La questione chiave è: chi sarà il personaggio che dovrà pagare il prezzo di tutto questo casino?
In realtà i personaggi sono due, Regina e Mr. Gold. Che strano, non l'avrei mai detto... hanno una fortuna immensa nel beccare la sfiga peggiore. Se la scelta di far ricadere tutto su di loro l'ho trovata ripetitiva ed esagerata devo ammettere che le scene e i dialoghi erano talmente tanto belli e per una volta recitati in maniera convincente e viscerale che ho dimenticato la situazione paradossale e il mio dissenso per concentrarmi su ciò che stava accadendo. Non mi succedeva da un pò. Nell'ultima diretta mi sono addormentata miseramente per svegliarmi il giorno dopo con l'impronta della tastiera sulla guancia, questa volta il tempo è volato e la puntata non mi è bastata... ho pensato la classica cagata che si dice sempre: "NON POSSO ASPETTARE A MARZO!"
Il sacrifico di Rumple è la parte più bella dell'episodio ma allo stesso tempo anche la più terrificante, tra tutti proprio lui dovevano sacrificare!?!? L'avevamo già capito che nel profondo Gold era cambiato tanto da mettere in secondo piano se stesso pur di aiutare le persone che ama. Ed è anche ovvio, 2000000 anni spesi nella ricerca di Bae, non poteva certo lasciarlo crepare! Già la terza serie non ha questo grande senso, se avessero fatto fuori Neal a quel punto anche la prima e la seconda avrebbero perso significato e si sarebbe chiuso il quadretto scempio di trame. Per fortuna non è andata così.
In un certo senso è andata molto peggio, nella maniera peggiore e atroce in cui doveva andare (questa volta in senso positivo).
Rumpelstiltskin ha ricoperto il ruolo del martire per dare una chance di sopravvivenza a tutti gli abitanti di Storybrooke, amici e nemici compresi.
Ok, ci sono rimasta secca, devo dire la verità, non me l'aspettavo. Ovviamente non sono così scema da pensare che sia realmente morto, si sarà smaterializzato per comparire magicamente in qualche altra dimensione (non escluderei la stessa Foresta Incantata). La mia convinzione non è servita a riavvolgere la mia faccia pietrificata nell'espressione del "ci sono rimasta di merda e lo paleso senza pudore".
Assistiamo ad uno dei pochi dialoghi decenti e se vogliamo onceuponatinesi della stagione.
Rumple dice a Pan:" Io sono un cattivo e i cattivi non possono avere un lieto fine".
Ecco, nella prima stagione la parola happy ending è stata ripetuta all'infinito poi è stata quasi dimenticata perchè non si parlava più di favole ma del nulla. Che goduria sentirla pronunciare, in un momento così tragico e funesto. Musica per le mie orecchie! Finalmente Rumple si ridefinisce villan. Puntate passate a pensare che fosse diventato l'ombra pensionata di se stesso e poi vengo smentita...che bello smentirsi!!! Non si può dire che non sia stato un bel momento!
Regina, visto come sono andate le cose,  fa prima a partorire un altro bambino (non dimentichiamoci la materia prima Robin Hood) perchè se dovesse aspettare Henry potrebbero volerci decenni. Mi dispiace che sia finita così. Alla fine combattere tanto per lui è servito a porgere Henry alla signorina Swan su un piatto d'argento. Possibile che tutto le vada sempre storto a questa donna?! Capisco perchè sia diventata una stronza omicida con manie di potere, sentimentalmente viene presa a pesci in faccia da tutti! Non si può negare che in parte abbia ragione!!!
Ultima scena che vorrei analizzare: l'addio Hook-Neal-Emma.
Emma e Neal, una completa delusione, una palla disumana e frigida.
Hook ed Emma sono tutta un'altra storia, nessuno può negare che tra i due ci sia molta più attrazione. Non l'ho sempre pensata in questo modo, ci sono state delle situazioni in cui vedevo meglio Neal ed Emma, ma
penso che dopo lo sguardo che si sono lanciati i Captain Swan,  il pirata possa essere in vantaggio sul rivale!!! Poi non so se tra loro concretamente succederà mai qualcosa o trionferà l'idea di riunire la famigliola, quello che so è che se prima credevo che Hook fosse un capriccio, una voglia sudicia sessuale, ora penso che ci sia un reale interesse.
Resuscitare la Fata Turchina: Fail, idea di merda.
Puntata molto bella all'insegna della clonazione di vicende già successe e ripescate dal mazzo in maniera piacevole e interessante.
Ora che si possono sbizzarrire con miliardi di trame, quali sceglieranno?
Una piccola anticipazione: uno dei nuovi villan è la Strega dell'Ovest. Potrebbe essere una bella novità o una totale schifezza dipende dall'impronta che vogliono dare alla storia. Spero che abbiano chiuso in definitiva con le vaccate.





Se volete rimanere aggiornati sui telefilm passate nella pagine Non solo Cinema https://www.facebook.com/pages/Non-solo-cinema/204957746205502?ref=ts&fref=ts e Serial Lovers- Telefilm Page https://www.facebook.com/SerialLoversTelefilmPage?ref=ts&fref=ts

venerdì 13 dicembre 2013

The Walking Dead: commenti post maratona di recupero puntate (fino alla 4X8)!!!


Quando due anni fa iniziai a guardare The Walking Dead non rimasi senz'altro sbalordita e ammaliata. 
Pensavo fosse il solito telefilm leggermente horror e splatter basato sugli zombie, insomma, nulla di esaltante per cui valesse la pena dedicare il mio tempo. Lo abbandonai miseramente alla 4° puntata della prima stagione con l'idea che forse in futuro, se non avessi avuto di meglio da guardare, avrei potuto riprendere da dove l'avevo lasciato, ma di questo non ero per nulla convinta. 
Non mi sono mai sbagliata tanto su una serie tv! Proprio non capisco che diavolo mi passasse per la testa per pensare una simile boiata! Visto nell'ottica generale, dopo quattro stagioni, capisco che il mio errore principale sia stato l'impazienza! Leggevo critiche sfavillanti sui forum, milioni di spettatori per puntata, personaggi lodati e stralodati...ma io nulla, tutto questo non lo vedevo. Ma certo!!! Non si poteva scorgere tutto e subito. Non in questo genere di telefilm dove il punto di forza non è la trama ma il percorso interiore di ogni singolo personaggio, la ricerca prima della freddezza e del coraggio necessari per sopravvivere e poi la ricerca dell'umanità perduta. 
La domanda chiave che guida la serie tv è: Siamo disposti a rinunciare alla nostra parte umana per dare retta agli istinti di sopravvivenza in un mondo dove non ci sono più regole se non quella del più forte?
La mia pretesa di avere questa risposta in pochi episodi era una vaccata. Non è possibile. 
C'è stato bisogno di due stagioni per entrare nella storia e immedesimarmi nel contesto. Nella prima stagione veniva difficile inquadrare la situazione nella sua totalità. Regnava una sorta di confusione generale in cui nemmeno i protagonisti sapevano veramente cosa fare e a cosa andavano incontro. Il gruppo non era ben formato e amalgamato e la sfiducia regnava sovrana. Mi sembra perfettamente realistico come quadro, talmente tanto reale che viene spontaneo in ogni situazione domandarsi cosa avremmo fatto noi in quella determinata circostanza. Certo la prima stagione non è certamente la più interessante dal punto di vista dell'azione ma è necessaria per catapultarci nel mondo di The Walking Dead e avvicinarci ai personaggi. 
La season finale in cui entrano nel laboratorio per trovare riparo e risposte è il punto cruciale della prima stagione. Ero convinta che entrando nel centro avrebbero trovato qualche soluzione, almeno un barlume di speranza che facesse presupporre che il contagio potesse essere bloccato o arginato. Invece no, niente, nada, ed è questo il punto di forza di The walking Dead: non ci sono speranze, non esiste cura...esiste solo la volontà di sopravvivere. La forza di volontà del genere umano costretto a difendersi  per la propria incolumità.  Lotta che costringe i protagonisti a mettere in discussione tutto quello in cui credono. 
Mi piace che sia così, che nessuno si faccia illusioni, che siano tutti consapevoli che saranno costretti a vivere in un mondo che non sarà mai più quello di prima. 
E' proprio questa consapevolezza il vero punto di svolta. 
Nella seconda stagione i protagonisti sono disillusi e e devono fare i conti con la realtà dei fatti: la vita che avevano prima è un ricordo lontano e devono adeguarsi alle nuove circostanze.
Questa fase è importantissima. I personaggi si pongono domande esistenziali: che senso ha vivere se siamo disposti ad ucciderci a vicenda? Se non esiste la fiducia nel prossimo non esiste nemmeno l'umanità. Meglio rischiare di morire che vivere come bestie. 
Ma l'istinto primordiale dell'uomo per la vita è più forte di tutto e porta spesso a fare scelte avventate andando oltre il rispetto per le convinzioni e credenze altrui. In questo caso di Hershel e delle figlie quando Shane apre il fienile e fa uscire gli zombie rinchiusi. Zombie che per la famiglia della fattoria non erano semplici mostri ma persone che amavano credute erroneamente malate. Non c'è nulla di sbagliato nel gesto (il contadino era accecato dall'amore e non riusciva a vedere lucidamente. Come dice il Governatore:" le persone vedono quello che vogliono vedere") ma è sbagliato il modo disumano in cui questo è stato compiuto. Se non si crede più a nulla che senso ha la vita? Le persone hanno bisogno di speranza.
L'unica pecca della seconda stagione è la ricerca infinita di Sophia.  La puntata in cui si scopre che la ragazzina per tutto questo tempo era nel fienile ( momento sublime!)è una delle puntate più belle ed emozionanti del telefilm (anche se credevo da subito che ce l'avessero sotto il naso) ma la ricerca della dispersa dura qualcosa come sette puntate condite da spedizioni qua e là. Per fortuna che questa storyline era mischiata sapientemente con altre vicende, da sola non l'avrei retta.
Come in ogni circostanza in cui le regole vanno a farsi friggere, gli uomini non sono in grado di controllarsi e non si fanno scrupoli nel prendersi ciò che vogliono. E' il caso di Shane, che perde completamente il contatto con la realtà, vuole il posto di Rick al comando e vuole la sua famiglia. E' disposto ad uccidere il suo migliore amico, colui che reputa come un fratello. Rick sa che non può permettersi la debolezza: è costretto ad ucciderlo in modo non cavalleresco e dignitoso...ma ciò che nel passato era sbagliato nel presente acquista legittimità. Rick deve tenere la famiglia e la sua gente al sicuro...non c'è spazio per i sensi di colpa.
Su questo filone si ricollega la terza stagione. 
Se prima la serie tv era incentrata sugli scontri uomini contro erranti, la terza stagione è incentrata sullo scontro uomini contro uomini. 
Questa lotta si rivela molto più dura di quella parallela contro gli zombie. L'uomo è il peggior nemico di se stesso.
Finalmente nella serie viene introdotto un vero e proprio "villan". Anche se è un villan decisamente atipico: Il Governatore. E l'uomo al comando, come si definirà lui stesso, di una cittadina fortificata. 
Ma la natura umana non si smentisce: chi ha il potere ne desidera ancora di più. 
E Philip, vero nome del Governatore, è ossessionato dal comando. Si intuisce la sua insoddisfazione per la
vita passata e questo in lui ha creato un varco in cui la sete di potere si è diffusa come una malattia. Ha intaccato ciò che di buono c'è in lui: è vero che ha caratteri da psicopatico ma è anche vero che è capace di opere di grande umanità e dimostrazioni di affetto. All'inizio della serie vive con Penny, la figlia zombie che tiene nascosta nell'attesa di un farmaco capace di guarirla (aspetta e spera). Questo dimostra che le persone non nascono mostri ma lo diventano con il tempo, con la sofferenza che corrode ciò che di buono c'è in ognuno di noi. Se non si ha più nulla per cui vivere, non si ha nulla da perdere. A differenza di Rick, il Governatore ha perso tutto e lotta per la vita in una maniera diversa come se la morte di altre persone ripagasse le sue perdite e lo realizzasse come essere umano. Ecco il motivo delle teste nel suo appartamento, simboli del suo dominio perverso quanto triste. Ma è proprio il suo essere una figura così controversa a rendere il personaggio interessante a magnetico nel telefilm nonostante io non provi simpatia per lui (dopo l'ultima puntata decisamente no) e abbia provato un'immensa rabbia e tristezza quando ha sparato e ucciso quei poveracci dopo l'assedio fallito alla prigione. Questo denota la sua insicurezza di fondo e il desiderio di approvazione sopra ogni cosa per non risprofondare, nella sua logica, nell'anonimato della vita passata.
Ho trovato l'inizio della quarta serie piuttosto lento. Lo squarcio di vita all'interno del penitenziario non era poi così necessario...non per quattro puntate, sembrava un intermezzo, una sorta di stallo tra le due stagioni.
Intermezzo finito in vacca dopo l'influenza che ha colpito metà delle persone e l'arrivo del Governatore.
Carol che uccide i due malati per impedire il contagio nella prigione...mi sembra un pò strano. Come mi sembra strano che prima o poi non torni!
Non credo nemmeno che Judith sia morta, qualcuno l'avrà pur portata sul pulmino o nascosta da qualche parte...no, se morisse la bambina sarebbe troppo tragico sul serio!
Per fortuna avevo letto qualche spoiler sulla midseason! Ci sarei rimasta secca se non avessi saputo che il Governatore decapitava, tra l'altro non al primo colpo, Hershel! Nonostante sapessi il fattaccio atroce ci sono rimasta di merda. Mi piaceva il suo personaggio, non solo per il fatto che fosse buono, perchè era come una luce nel buio, un faro di speranza e un aiuto fondamentale sia per le questioni materiali che spirituali. Senza di lui tutto potrebbe andare allo sfacelo!!!
Voi credete che il Governatore sia definitivamente morto? Michonne l'ha trapassato con la spada da parte a parte, la sua "ragazza" gli ha sparato...a meno che da un metro di distanza non abbia sbagliato mira o lui morente, rotolando, abbia scansato il proiettile, siccome non siamo in Matrix, non credo ritorni, sembra improbabile, ma non impossibile. Mi dispiace che i componenti del suo gruppo si siano fatti infinocchiare dalle sue parole suadenti tanto da perdere la vita o infognarsi completamente. 
Ora che il gruppo di Rick è diviso si apre un capitolo interessante della storia, si torna alle origini! Si aprono infinite possibilità narrative...speriamo che mantengano questo livello altissimo!
E se pensate che The Walking Dead sia un semplice telefilm sui morti che camminano vi sbagliate di grosso...è molto, molto altro....








Se volete rimanere aggiornati sui telefilm passate nelle pagine Serial Lovers- Telefilm Page https://www.facebook.com/SerialLoversTelefilmPage
e Non solo Cinema https://www.facebook.com/pages/Non-solo-cinema/204957746205502

giovedì 12 dicembre 2013

Recensione di American Horror story 3X9 "Head"


Questa puntata è incentrata sulla storia del cacciatore Faccia da Tonno marito fittizio (ma non nei sentimenti) di Cordelia. 
Cresce con un'educazione antistrega ma si nota subito che non possiede grandi capacità e la freddezza necessaria per svolgere questo lavoro, diciamocelo...non sembra avere le palle giuste. 
Infatti, il caro paparino esaltato ci perde quasi una mano, che rimarrà ustionata per sempre, a ricordare a Hank la sua insicurezza e cosa deve al padre. Alla fine i sentimenti prevalgono e si ribella a quel gran pezzo di gnocca di Marie Laveau che lo minacciava in maniera piuttosto convincente per fargli sterminare le streghe bianche. 
Così, armato fino ai denti, si presenta nel salone da parrucchiere, quartier generale innovativo e alla moda del voodoo! Dopo aver commesso una strage e aver quasi portato a termine la missione degna di Machete, viene inchiappettato da Queenie. Alla fine anche lei è stata utile a qualcosa! Iniziavo a pensare che servisse a riempire, chi meglio di lei, l'intero monitor del mio pc.
Finalmente ce ne siamo sbarazzati, suppongo in via definitiva anche perchè chi si prenderebbe la briga di resuscitarla visto il suo voltafaccia?!
Mi soffermerò adesso sulle scene che reputo fottutamente geniali.
Myrtle ha tirato fuori gli artigli e attua una vendetta da brividi in puro stile American Horror Story.
Non paga di aver paralizzato in maniera sadica e dolorosa gli altri membri del consiglio (e ammettiamolo che sono stati due imbecilli a metterla al rogo) e dopo aver sradicato senza esitazioni gli occhi che servivano a
Cordelia, da psicopatica sanguinaria in una valle di goduria incontrollata, li fa letteralmente a pezzi!
Interpretazione fantastica, dialoghi superlativi tra la strega rossa e le due meritevoli vittime culminate nella menzogna che gli occhi erano stati donati da volontari che preferivano rimanere anonimi! Grandioso!
Altre scene particolarmente interessanti sono quelle che hanno come co-protagonista il cagnolone da guardia che adotta Fiona per vegliare sulla confraternita più stramba e splatterosa che esista. Per prima cosa fantastico il dialogo con Hank: 
Hank: "Hai un cane?"
Fiona:" Be, un cane se ne è andato e un altro è arrivato!E' il ciclo della vita".
Peccato che il simpatico cucciolone crepi due secondi dopo a causa dello zombie da trombata nascosto nella camera di Zoe e Madison. 
Ma non preoccupatevi, la casa non rimarrà sguarnita di protezioni.  Infatti a Fiona viene un'idea tanto assurda quanto geniale: usare Kyle come nuovo cane da guardia. Visto che Spalding è morto serve un nuovo zerbino da usare a suo piacimento. Ad ogni modo...meglio così, Kyle versione Frankenstein iniziava a gonfiarmi non poco. Ora che è tornato un minimo lucido potrà regalarci chissà quale storyline con le due protagoniste che già se lo contendevano-dividevano in comunione dei beni.
Ho trovato di una noia mortale la storia di Luke. Onestamente non ne capisco il senso. La vedo come qualcosa di riempitivo e un contorno della trama principale. Non mi interessava già dall'inizio. Non capisco perchè stiano approfondendo il rapporto madre e figlio e il passato da omicida della madre. Alla fine, ora so che la genitrice maniaca, già chiarito che sia deviata, si è sbarazzata del consorte, cosa mi cambia? 
 Alla fine probabilmente Luke ucciderà la madre e Nan avrà un ruolo: sinceramente non me ne sbatte allegramente nulla.
Lo stesso ormai per la testa mozzata, non importa a nessuno dei personaggi perchè dovrebbe interessare a noi? Quando la stronza era in vita aveva un senso ma adesso?! Non penso che qualcuno voglia riattaccarla al corpo a meno che non la riappiccichino per seppellirla di nuovo per far si che la punizione non abbia mai fine. Ma vedere una capoccia che continua a vivere come Mano della Famiglia Adams non è molto originale, soprattutto perchè il suo raggio di azione è molto limitato.
In conclusione: la puntata non era male ma un tantino lenta e con scene superflue. Rimane il fatto che American Horror Story riesce a tenerti incollato allo schermo e regalare momenti di puro e genuino sgomento. L'inizio della stagione era qualitativamente più alto ma si sa (come è successo anche nella prima serie) che in questo genere di prodotto quando scopri i fatti accaduti e sveli i personaggi inevitabilmente il fattore tensione va a farsi friggere.  
Sono curiosissima di vedere a cosa porterà il sodalizio tra Fiona e Laveau! Le due bitch che collaborano insieme potrebbero essere un spettacolo!!! Mi aspetto grandi cose anche dall'amicizia Misty Day e Cordelia. Staremo a vedere.



Se volete saperne di più e rimanere aggiornati sulle news di American Horror Story passate nella pagina American Horror Story ITALIA https://www.facebook.com/americanhorrorstory.italia?fref=ts

Se siete amanti dei telefilm passate qui: Serial Lovers- Telefilm Page https://www.facebook.com/SerialLoversTelefilmPage

Recensione congiunta di Reign 1X7 “Left Behind” e Dracula 1X6 “Of Monsters and Men”

Se vi state chiedendo cosa abbiano in comune queste due serie la risposta è nulla...mi andava di fare un misto non tanto fritto visto che dividerò la recensione in due parti.
L'unico punto d'incontro sono le due scene di premiere sex che hanno inserito negli ultimi episodi andati in onda.
Che mondo sarebbe se nei telefilm non avessimo scene di fiorellini in bocciolo che sfociano in master of tromba?! 
Andiamo per ordine, parliamo prima di Reign.


L'episodio non faceva schifo ed è già un passo avanti rispetto all'ultimo dove francamente mi sono chiesta per quale motivo stessi guardando questa serie. 
La puntata inizia quando, in maniera non troppo palese ma sospetta, il castello degli amori fiki fiki viene occupato dai soldati italiani capitanati dal Conte Gabinetto. Quest'individuo ha manie di vendetta abbastanza ridicole visto che il figlio, tenuto in ostaggio dai francesi, dopo essere stato liberato, muore a seguito di attacchi di diarrea fulminanti (dissenteria in termini più eleganti). Ora...mi dispiace per il povero ragazzo, ma non sono cose che si possono prevedere...al tempo non penso esistesse l'Imodium.
Per vendicare il fanciullo, l'italiano è intenzionato a porre fine alla stirpe reale iniziando proprio da Francis Faccia Da Quindicenne Sbarbatello. 
Il piano ovviamente va in vacca perchè un'astuta regina De Medici li avvelena proprio sul più bello: quando i commensali riuniti si accingevano a possedere con dubbie maniere galanti le donzelline strafighette, Mary compresa. Questa Queen of Scotland piace proprio a tutti!!! Il detto recita: "Non è bello ciò che è bello ma è bella Mary". Non lo conoscevate? E' un detto universale. 
Finalmente abbiamo capito le vere intenzioni dell'amante del re (quella navigata). Come è logico, vuole che il figlio venga dichiarato legittimo e che salga al trono al posto del fratellino tanto caruccio quanto vacuo. Beh, penso sia lungimirante. Se il re dovesse crepare come minimo si prenderebbero un calcio in culo e vita da barboni assicurata! Comunque Occhi Belli Bash non vuole fare nessuna bastardata che possa danneggiare il fratello...come se farsi la sua promessa sia stata una bella azione.
Nel frattempo, spero che Clarissa abbia mangiato Olivia nei cunicoli segreti. Non sarebbe male come risvolto una principessa zombie dal volto tumefatto che mangia aspiranti regine arriviste. Ci sta la svolta horror da castello stregato. Ovviamente non sarà mai così...peccato... Non vorrei che la bionda tra un pò spolverasse una finta gravidanza per mettere i bastoni fra le ruote ai due piccioncini piccioni.
Ora...come potete ben capire non è successo nulla di che...ma questa puntata leggendo qua e là è considerata La Puntata (non da me, no, no e ancora no!). Il motivo è molto semplice e primordiale.
La tanto attesa copulata teenageriale Frary. Basta una scena di sesso tra l'altro non di alto livello a rendere bella una puntata?! Secondo me no. Penso anche che Mary sia stata affrettata e ingenua: chi le garantisce che lui la sposi?! Dopo tutto il casino fatto...dopo le seghe mentali sue e delle amiche sul fatto che fare all'ammmmmooore fuori dal matrimonio equivale a rinunciare per sempre alla speranza che qualcuno le prenda in moglie, Mary si fa prendere dal richiamo della savana e cede. Considerando che anche Olivia credeva in lui ed è rimasta con un dito in cu....la protagonista un altro pò poteva tirarsela, al giorno d'oggi direi sti cazzi...ma all'epoca...Mary fatti furba!

Ora commento su Dracula.


Due palle enormi questa storia del siero per non venire carbonizzati alla luce del sole! E' dall'inizio della serie che il Professore tenta di trovare una soluzione al problema e ogni volta non risolve mai del tutto. In The Vampire Diaries sono stati molto più furbi, un anello al dito e via a svaccarsi al sole...qui un tedio con mille tentativi dove si fa un passo avanti ogni 3 puntate. Avrei preferito che in questo episodio Alexander potesse finalmente svestire i panni della creatura notturna per girottare tranquillamente in pieno giorno, invece no. Il siparietto diurno è durato massimo un quarto d'ora, il tempo di farsi ammirare da quei gran simpaticoni dell'Ordine del Drago con tanto di guancia destra ustionata come in una giornata sulla neve senza protezione solare.
Devo mio malgrado ammettere che il livello della serie è sceso un bel pò. Non sto dicendo che mi faccia cagare, no, nella maniera più assoluta...ma pretendo un pò di più da un qualsiasi prodotto che si intitoli "Dracula". Non credo che questa rappresentazione sia indegna ma gli manca qualcosa che all'inizio aveva (o semplicemente che nelle prime puntate bastava) e e ora si è inceppata. Servirebbe un pizzico di phatos in più e qualche colpo di scena strategico per tenere alta l'attenzione dello spettatore. Continua a piacermi, perchè io sono una patita di questa leggenda ( Dracula, non tutte le schifezze di vampiri surrogati che stanno producendo) e con una simile ambientazione storica è quasi impossibile che il risultato finale non sia di mio gradimento, ma l'entusiasmo iniziale è scemato di qualche tacca.
Non c'è una grande differenza tra gli episodi, si ripetono sempre le stesse scene: Mina e Lucy, Lucy e fidanzato inutile lesso, Lucy e Dracula che ci prova, Dracula si fa la cacciatrice, Dracula chiede allo zerbino di Mina di indagare su qualcuno, Renfield da consiglio a Dracula, Dracula si vendica e elimina uno dei suo nemici. Questo è tutto. 
Non penso che il fatto che la serie non decolli dipenda da Jonathan Rhys Meyers. Non sono d'accordo con molte critiche che lo descrivono come una ciofeca di attore monoespressivo. L'ho visto in diversi film e le sue performance sono decisamente diversificate. Il suo Dracula, ad esempio, non è simile al suo personaggio nei Tudor, l'interpretazione è completamente diversa, non solo le espressioni ma anche l'accento e l'intonazione della voce.
Nell'interpretare Dracula lui è molto rigido e di ghiaccio per questo non può lasciare trapelare sentimenti ed emozioni. Penso che sia una scelta voluta, d'altronde è un vampiro, un mostro, un essere notturno, più disumano che umano...deve centellinare ogni espressione. Proprio per il fatto che è stata scelta questo tipo di interpretazione, ogni  gioia e ogni dolore del protagonista appaiono più forti e sincere per lo spettatore (es: quando è nella carrozza e osserva Mina o quando piange per l'amico che sa che dovrà uccidere).
Chiusa la parentesi avvocato difensore passiamo ad una parentesi di accusa:
quanto è stata stronza Mina dopo che Lucy le ha dichiarato il suo amore?! Non capisco una reazione così
aggressiva tanto da scacciare l'amica. Le ha dichiarato che l'amava, non le ha detto che la disprezzava. Ci stava un attimo di sgomento e confusione ma non l'incazzo a manetta! Proprio il fatto che seppur amandola e soffrendo nel vederla con il ragazzo, le sia stata vicina denota un grande sentimento sincero. Insomma...non voleva solo portarsela a letto visto che ha fatto di tutto per renderla felice, organizzandole feste e festini.
Se devo essere sincera, Mina non mi piace per nulla. E' una ragazza bella che non balla dalle espressioni da tonta. 
Ultima considerazione: la scena intima dei fidanzati questa volta senza il terzo incomodo che li stalkerizza (Dracula).
A differenza di Mary, Mina non ha alle spalle un regno da proteggere quindi se contenta lei siamo contenti noi, io no perchè la vedo attratta da Dracula, in confronto la voglia che ha per Harker è quella di un brodino di pollo in contrapposizione alla voglia vampiresca di sacher-Torte...poi c'è magari chi preferisce il brodo di pollo....


Stefania


Se volete rimanere aggiornati su tutte le news dei telefilm passate nella pagina Serial Lovers-Telefilm Page! https://www.facebook.com/SerialLoversTelefilmPage

lunedì 9 dicembre 2013

Teoria Telefilmica del giorno: Lori è veramente morta?


Lo so...questa è una teoria da svarionati che molto probabilmente si rivelerà una cazzata colossale ma non ce la faccio a tenermela dentro.
Per farla breve: non sono convinta al 100% che Lori sia morta.
Trovo molto molto strani alcuni particolari:
1- Non si è visto quando Carl le ha sparato. La serie tv solitamente non censura mai scene così cruente. Mi è sembrato losco che il ragazzino abbia fatto uscire Maggie dalla stanza e una volta rimasto solo le abbia sparato e non si sia vista la scena ma solo sentito il rumore. Potrebbe benissimo non averlo fatto...immagino che nonostante la situazione di merda in cui si trovano, rimanga comunque difficile e disumano sparare alla propria madre anche se si sta per trasformare in zombie.
2- Il comportamento di Carl subito dopo: l'atteggiamento evasivo in cui dice che si è occupato lui della madre.
3- E questa è la circostanza che mi da più da pensare: quando Rick in un momento di vaneggio depressivo totale entra nella stanza in cui Lori è morta e non trova il cadavere ma uno zombie che evidentemente si era appena nutrito. Ora...gli Erranti mangiano tutto...ma anche le ossa??? Non lasciano proprio nulla... Però, caso strano, Rick trova la pallottola che Lori dovrebbe avere incastonata nel cervello.
4- Inoltre mi ricordo, però può essere che stia dicendo una boiata, che all'inizio della terza serie, quando il gruppo arriva alla prigione c'è un'inquadratura come se qualcuno li stesse osservando, ma non ne sono sicura.
So che di puntate ne sono passate diverse quindi il fatto che sia viva è sempre più improbabile soprattutto considerando l'operazione improvvisata di sbudellamento che ha subito. Ma mai dire mai. Capita che un personaggio ricompaia dopo parecchio tempo.
Che ne pensate?
Io penso che sia morta, ma credo che tutto questo mistero serva per tenere le porte aperte nel caso occorresse un colpo di scena. Insomma...una paraculata per non bruciarsi possibilità. Se non dovesse tornare mai più rimarrebbe una grossa falla nel telefilm...qualcuno dovrebbe spiegarmi i punti dell'elenco sopra. E se non ci dovesse essere spiegazione rimarrebbe l'unico grande difetto di TWD.

Recensione di Once Upon a Time 3X10 “The New Neverland”


Pan lancia questa diavolo di maledizione e liberaci da questo scempio.
In questa recensione non mi conterrò per nulla...quindi se OUAT è il vostro telefilm preferito e le critiche vi urtano non vi consiglio di continuare a leggere.

Per prima cosa vorrei dire agli autori: fanculizzatevi!
Penso che ogni scena a modo suo fosse indecente a partire dall'arrivo a Storybrooke in cui i protagonisti vengono accolti come crociati da persone mai viste e non particolarmente considerate nella serie.
Ma quello che è più grave è l'idea di fondo paraculosa: diamo agli spettatori un prodotto di serie B travestendolo da prodotto di serie A. Detto in parole povere travestiamo la terza serie da prima stagione ma siccome nel frattempo ci siamo rincoglioniti e chissà cosa ci siamo fumati vi offriamo un prodotto per molteplici aspetti scadenti, siccome voi rivolevate le favole ad ogni costo eccovi servita la fregatura!!! Ovviamente la questione non è così palese...perchè l'infinocchiata è condita da fiocchi e fiocchetti, Pan, Bimbi Sperduti e scene romantiche Rumbelle random rispolverate quando serve per non farci disaffezionare completamente.
Lo stesso discorso vale per i Charmings. Devo ammettere che non sono i miei personaggi preferiti ma la loro storyline nella prima stagione (che era la storia portante) l'ho trovata meravigliosa! Mi fa schifo il modo in cui sono stati trattati. In poche puntate sono diventati personaggi secondari senza nessuno scopo apparente se non mettere in discussione scelte altrui e circondare Emma di attenzioni non richieste! Leggendo commenti nella varie pagine ho notato che anche i fan della coppia si stanno rompendo le palle. Sono riusciti a rendere i buoni della situazione addirittura antipatici e privi di senso nel contesto! Anche l'idea della fiducia nel prossimo e dare a tutti una seconda possibilità è andata a farsi friggere. La loro permanenza a Neverland era assolutamente superflua anzi...visto la ferita avvelenata di David alla fine hanno anche creato problemi.
Sono Il Principe Azzurro e Biancaneve, è quasi impossibile smerdarli, complimenti per esserci riusciti, non era facile!!! Dovrebbero essere le colonne portanti e punti di riferimento ma non brillano rispetto agli altri. Inoltre, nella puntata di Ariel, sono stati presi per il culo dagli stessi nani...io avrei evitato! Era fuori luogo! Se anche gli amici fidati della coppia pensano che una vita senza i loro sovrani sia meglio siamo proprio alla frutta.
Il flashback delle luna di miele oltre ad essere mortalmente noioso era inutilissimo!!! Non aveva nessun collegamento importante con gli avvenimenti che stavano accadendo nel presente. Questo è un fatto che ormai si verifica spesso nella serie, flashback che non aggiungono nulla di nuovo.
In questo addirittura troviamo i protagonisti intenti a fronteggiare Medusa! Se proprio vogliono attingere dalla mitologia che almeno lo facciano in maniera dignitosa. Già la rivisitazione del vaso di Pandora ha fatto cagare se poi metti anche una Medusa farlocca e creata con effetti speciali che anche in Xena erano 10000 volte meglio mi sembra logico che il risultato finale mi faccia ridere (per non piangere!).
Ho trovato che anche i costumi di scena ultimamente siano meno curati. Tenendo in considerazione che Ginnifer Goodwin aspetta un bambino potevano evitare di farle indossare un vestito che la fa sembrare una meringa. Per non parlare del nido che aveva in testa con tutti quei fiorellini bianchi...effetto sposa anni '80!!! Una volta arrivati nel castello tra i boschi, Snow sveste i panni dell'allegra sposina, si leva il mantello e sotto è vestita come quando era una fuorilegge. Ma non si cambiano mai?  Regina nella favole sfoggia sempre un outfit nuovo...gli altri personaggi si cambiano dopo 20 puntate. Che poi dopo 200000 peripezie da ribelle non le si rovina il completo??? I capelli invece le si rovinano eccome: le hanno messo una parrucca molto più sfibrata rispetto alla prima stagione, effetto sciatto a palla.
Non è che se gli autori provano a farci fessi con gli innamoratini baluardo del True Love i fan a prescindere devono essere contenti. No, se non vedo contenuti, meno che meno!
Quasi stessa considerazione per i Rumbelle. Non mi posso accontentare di due scenette inconsistenti e di un bacetto
moscio! Anche qui ci vuole più sostanza. Un dialogo di due battutine retoriche non mi va più bene, poteva andarmi bene all'inizio ora non più! Un discorso in cui si dice:" l'unica strada che voglio percorrere è quella con te" mi sembra l'emblema della banalità. Non capisco il nesso tra stare insieme e Belle che gli sta attaccata come una cozza. Ad esempio quando sono andati nella tomba della famiglia di Regina Belle non ci stava a fare un fico secco! Oppure...la fai comparire nella scena...perfetto, mi sta benissimo, ma falle fare almeno qualcosa. Belle non può esistere solo in relazione a Rumple, deve costruirsi una vita a prescindere da lui!
Neal idem...non capisco quale sia il suo ruolo, non ha poteri, non è particolarmente sveglio...ha senso solo in quanto ex di Emma e figlio di Tremotino, per il resto chi se lo fila?
Hook non è meglio, ha certamente più carisma ma l'utilità è la stessa! Se poi evitassero di fargli dire battute terrificanti e provare a far ingelosire Emma in maniera infantile e non da uomo sarebbe meglio.

Cos'è tutto questo buonismo che si è diffuso a Storybrooke?! Sono tutti amici...vogliamoci bene. Perchè? Non ha senso! Ognuno ha una storia e una personalità ben definita,.Non ci posso credere che si siano appianate tutte le divergenze e le vecchie liti con tanto di tentati omicidi vari. Non ci voglio credere. No, sarà uno scherzo.
Lo scambio di corpi è stato reso più noioso di quanto pensassi ma almeno abbiamo visto Henry recitare bene in una puntata (ringraziamo l'attore di Pan per avergli prestato il suo corpo) al contrario, Pan nel corpo di Henry è stato una cosa vergognosa e inguardabile ma lo immaginavo e non mi aspettavo di meglio.
Non capisco come sia Regina che Emma non si siano accorte subito che c'era qualcosa in concreto che non andasse nel figlio condiviso. Emma ha sospettato, ma altro che sospetto, era lampante che non fosse Henry! Soprattutto quando fa punire Felix... nonostante il ragazzo si meritasse una punizione il vero credente di sto ca°°o non avrebbe mai infierito sul giovane! Regina, se fosse stata un pò sveglia ,avrebbe capito che le domande sulla magia erano un bel pò losche. Il caro figlioletto ingrato stava per far saltare in aria un pozzo con la dinamite pur di liberarsi della magia!
La morte della brutta bitch Turchina è stata è la trovata migliore degli ultimi due episodi. Ormai penso che l'80% delle persone la odiasse e che eliminarla fosse una scelta obbligata soprattutto dopo l'arrivo di Trilly! Senza fata Blue collo da giraffa...la fatina bionda potrà ricostruirsi una vita in tranquillità senza persone pesanti intorno! Però, ho trovato che farla morire in due secondi sia stato eccessivo, è equivalso a cestinarla senza remore...e vorrei farvi notare che non sembravano nemmeno particolarmente dispiaciuti per lei, se lo meritava certo, ma si passa dall'essere tutti amiconi vicini vicini a sbattersene...
Ultima considerazione: l'incontro Ariel e principe faccia da Muppets. Più di 20 anni che non si vedono, da quanto ne sai lui lei gli ha dato buca, si vedono e sfranellano.....molto poco fiaba...

Voto puntata: 4----> forse è anche troppo!






venerdì 6 dicembre 2013

American Horror Story 3X8 “The Sacred Taking”


Devo fare una distinzione fondamentale tra il mio pensiero oggettivo e soggettivo.
Obiettivamente penso che la terza serie non sia allo stesso livello delle precedenti.
Questo se consideriamo l'idea di base e la natura del telefilm: HORROR. Ho trovato molto più inquietanti le trame delle prime due stagioni che facevano presa sulle nostre paure recondite. Le cose sono due: o le storie di streghe e voodoo vario su di me non sortiscono nessun effetto o le puntate dal punto di vista emozionale-impanicante non sono tutto questo spettacolo. Più che horror mi sembra semplicemente splatter...scene splatterose esagerate peggio di Rodriguez e Tarantino messi assieme.
Se devo valutarla da un punto di vista soggettivo: fanculo all'horror! La adoro! Mi piace anche di più della seconda stagione che era superlativa da molti punti di vista. Non so perchè...o meglio non di preciso, ci sto ancora riflettendo...quello che posso dire è che trovo pazzesca Jessica Lange più in
questa serie che nelle altre. Il suo personaggio è meraviglioso. Se dovessi pensare al mio cattivo ideale...ecco penserei a lei in Coven.
Sono stanca di tutto il buonismo che infesta i telefilm...soprattutto se il genere richiede crudeltà e non bimbominkiate. Finalmente ci si sbilancia a favore della negatività più suadente e cosa c'è di meglio di una strega potentissima e super affascinante!? Mi ha stregato totalmente...ho pensato:" finalmente si vede qualcosa di interessante!" E al diavolo che la trama fa acqua da tutti i pori. Se un solo personaggio è capace di tenermi incollata allo schermo ben venga, vale la pena guardare tutta la brodaglia di bitch witch e voodoaglia!
Secondo me, la pecca maggiore della stagione sono le risurrezioni.
Proprio non riesco a farmele piacere ma d'altronde non le apprezzo in nessun telefilm. La trama è già inverosimile per conto suo, non c'è bisogno di forzare ulteriormente le boiate surreali. L'horror rimane tale se viene conservato il velo di mistero che ricopre le vicende e non quando tutti i morti resuscitano (a meno che non sia un film specifico su zombie) e nessuno muore mai..alla lunga ci si impalla parecchio perchè viene automatico allo spettatore dare tutto per scontato e non temere più la morte di nessun personaggio. Inoltre, ho sempre odiato la scelta di riportare in vita perchè denota una carenza di idee da parte degli autori e anche una prudenza eccessiva come se volessero il colpo di scena della morte di un protagonista amato ma non se la sentissero di eliminarlo. Analizzando nello specifico, penso che la serie potrebbe tranquillamente andare avanti senza Quennie e Madison: la prima era superflua già dall'inizio per via del potere di serie B di essere una bambolina voodoo...ok, si e poi? Poi non me ne frega nulla.
Madison all'inizio era un bel personaggio: non può esistere un film horror che si rispetti senza la gnocca di turno superficialotta con carenze affettive. All'inizio era interessante, ma dopo qualche puntata aveva già fatto il suo corso, era giusta la scelta di ucciderla. Non quella di resuscitarla. Adesso poi, ha perso molto del carisma iniziale: è indubbio che l'esperienza della morte l'abbia cambiata, ma ora non è buona...è solo anonima.
Parliamo dell'episodio 8: devo dire che non era male, nulla di strepitoso. Comunque meglio del 7 incentrato sulla love story improbabile tra l'assassino vintage e la Suprema---> mi ha fatto un attimino scendere il latte alle ginocchia.
La puntata si apre con Quennie che deve procurarsi il cuore di una persona di merda. Se ne aggiudica uno di un maniaco. Adesso la ragazza fa parte della squadra voodoo ed è intenzionata a diventare il fedele cagnolino della parrucchiera con una parrucca a treccine...niente da dire, anche io me ne sarei andata, tanto non se la filavano minimamente.
Momento di alto telefilmaggio: la vicina di casa per depurare il figlio dai maschili istinti lo costringe ad infilarsi una pompa nel didietro. Almeno... questo si è capito, tralasciando la scena imbarazzante in cui la madre gli ordina di spullincarsi (termine dialettale che significa spogliarsi) si vede che posa le chiappe nella vasca e si infila il tubo su per il....... Queste cose si vedono solo in American Horror Story, per questo è unico nel suo genere.
Lo stesso vale per i dialoghi assurdi come quello tra Fiona e la figlia in cui la Suprema dichiara di essere orgogliosa di Cordelia per avere tentato di ucciderla!!! E' talmente improbabile da essere geniale.
Come geniale era la scena in cui le streghe tentano di convincere Fiona a suicidarsi. Lei è completamente in fase di vaneggio e ci crede, ci crede davvero che togliersi la vita sia la cosa giusta da fare! Ma arriva zerbino Spalding che prova a farla ragionare e le confessa che è tutta una presa per il culo per sbarazzarsi di lei...l'affidabile servo è un personaggio tanto figo che per adesso non è stato approfondito a dovere che ovviamente torna (e mica poteva sparire!!!) in veste di guida spirituale di Fiona.
E ora, la Suprema è più incazzata che mai e vuole ribadire il suo dominio e salvarsi la vita uccidendo la sua discendente alla guida della confraternita. Il casino è che tutte pensano di essere la prossima Suprema ma secondo me e Cordelia è Zoe.
Ultimo punto su cui vorrei soffermarmi: il triangolo Zoe, Madison e il ragazzo zombie. Due recensioni fa avevo scritto "basta con il triangolo" e  TA DAN...rullo di tamburi...c'è anche qui, in una serie tv che di sentimentale non ha nulla. E' proprio una moda.
Ad ogni modo questo è proprio raccapricciante, nel senso che ci sta nel contesto, ma cavoli...fa un bel pò schifo l'idea di portarsi a letto un mix tra pezzi di ragazzi morti!!! Idea innovativa quanto da pazzoidi!
La storia di Lalaurie era inquietante al punto giusto all'inizio ma si è un pò persa nel corso degli episodi! Ora che è stata mozzata la sua testa voglio vedere cosa succederà...non ho idea di dove tutta questa bolgia voglia andare a parere...e questo è un fatto parecchio positivo!
Voto puntata: 7





Per rimanere aggiornati su tutte le news della serie passate nella pagina American Horror Story ITALIA https://www.facebook.com/americanhorrorstory.italia

martedì 3 dicembre 2013

Recensione di Once Upon a Time 3X9 "Save Henry"


Sono parecchio contrariata! Non ho trovato nulla di bello in questa puntata. Nonostante il tutto fosse condito da un velo di tenerezza il contenuto è banale. Quindi il velo di tenerezza diventa: "Stendiamo un velo pietoso" e poi bruciamolo! Sono ancora più allibita perchè le ultime tre puntate stavano prendendo quota!!!
All'inizio mi sono illusa come una fessa quando ho rivisto quella prigione, la prigione in cui
Rumpelstiltskin si rivelò in tutto il suo carisma e diabolicità nella prima stagione rendendo il suo personaggio carico di mistero e fascino. Era da molto che non lo vedevamo così in sè...in questa stagione, tolto qualche momento di gloria, è un po sottotono, sul fiacco andante!!! Anche la scelta di interpretare un Oscuro tra Mr Gold e il Rumple delle favole non l'ho trovata particolarmente felice. Questa via di mezzo non mi è piaciuta. O è fuori controllo, inebriato di magia e potere come nelle favole o è controllato e di classe come a Storybrooke, non può esserci una via di mezzo. Lui non è un personaggio indefinito...è estremo e come tale voglio che sia così. Quindi rivederlo agli albori anche se per poco è stata come una ventata di aria fresca nel Letamaio-Che-Non-c'è (o Letamerland, decidete voi).
Finito il revival prima stagione, subito ci viene introdotta la solitudine di Regina nel paese dei pensionati per eccellenza: Storybrooke. Ci credo...chi non si spallerebbe in quel posto?
La nostra Fu Evil Queen sente l'esigenza di diventare mamma, non mi sto riferendo al richiamo carnale della natura, ma alla sua voglia di donare l'amore ad una creaturina in fasce.
Ovviamente si rivolge a Gold che pensa inizialmente che lei voglia fare con lui l'unico frutto dell'amore è
la banana. Ma si sbaglia, lei vuole che lui le procuri un bambino sul mercato nero. Il bimbo in questione è Henry (che sfiga, meglio un cucciolo di scimmia a questo punto) ma nessuno sembra al corrente che lui sia il figlio della salvatrice più inutile dell'universo. Ovviamente, quando la regina si rende conto dell'inchiappettata va su tutte le furie e se la prende con Tremotino che non se la caga più di tanto e la prende per esaurita. Ora...vorrei sapere cosa ne pensate, Gold sa o non sa? Ha perso davvero la memoria o fa finta? Io inizialmente pensavo che fingesse ma dopo la puntata 2X17 sui primi giorni a Storybrooke e questa si è capito che è all'oscuro di tutto...In pratica il fatto di adottare proprio Henry è stata una questione di culo, un fatto che nelle favole aveva predetto che si è avverato per pura fatalità...ma non mi dire, che originalità! Ho notato che quando gli autori non sanno come uscire da una situazione ricorrono alla tattica "Tremotino lo sapeva perchè aveva visto il futuro". Se è davvero così potente e così burattinaio perchè viene ultimamente infinocchiato dalle sue stesse marionette??? Cosa ne pensate?
Torniamo alla puntata.
Regina, preso atto che prima o poi tutta la sua vita e la vendetta più noiosa del mondo potrebbero andare in frantumi, in un primo momento prova a sbarazzarsi del figlioletto pargoletto (chissà quanto rimpiange di non averlo fatto) poi se lo tiene ma prende una pozione per dimenticare che il fallimento è imminente.
Che poi...hanno passato due serie a farci credere che nessuno potesse entrare e uscire dalla cittadina e adesso vediamo Regina in trasferta a Boston...la mia teoria è che siccome lei ha lanciato la maledizione forse non è soggetta alla restrizione territoriale. Mah...mi sembra comunque una boiata. Ed io che pensavo che dietro l'adozione del principino Henry ci fosse chissà quale storia complessa e vaneggiante.
Passiamo a Peter Pan: questa è stata la delusione più grande. Tutto il casino fatto e bastava in poche parole ribellarsi a Pan. Siamo proprio alla frutta se il ragazzo-padre-anziano-codardo pensava di fermare Regina e Emma (che hanno la magia) e Snow (che si è sempre salvata con arguzia da queste situazioni) con delle piante secche con cui legarle. Una volta appurato che legarle in maniera bondage-naturalista non funziona, mica scappa o usa i suoi potere, no, rimane a guardare regina che gli strappa il cuore. Chi non avrebbe agito così? Dopo tutti i casini fatti, la sua in pratica "onnipotenza-onnitutto" si fa sconfiggere come un beota?! Se era così facile sconfiggerlo perchè Regina non ha usato il suo incazzo e la faccia da posteriore per scorticarlo la prima volta che l'ha visto? Misteri di Once Upon a Time.
Riconciliazione Bae e Padre Abbandona prole n°2: il giovane Neal dopo 200 anni passati ad odiarlo e mettere in discussione ogni tentativo di rendersi una persona migliore, solo per il fatto che Pan è suo nonno, perdona il padre. Fino ad una puntata prima lo prendeva a pesci in faccia e ora: "capisco papà"
(pronunciato come una via di mezzo tra papa e pappa) !!! Se non si faceva inscatolare non avrebbe mai creduto alla sua buona fede! Ora miracolosamente, come nella vendita delle indulgenze, gli cancella tutti i peccati. Che figlio amorevole!
L'imitazione che l'attore che interpreta Henry fa di Pan è rivoltante, dire una cagata è dire poco. Tralasciando la banalità della situazione concentriamoci sulle facce da scemo che fa questo ragazzino provando a fare il figo. Cose più brutte se ne vedono poche! Non ce la può fare, l'ho capito...può forse interpretare ruoli in film come "Il Curioso Caso di Benjamin Button", quello dove il protagonista invece che invecchiare ringiovanisce. Con la faccia da lucertola vecchia che si ritrova sarebbe perfetto.
Hook, Emma, Snow, Charming, Wendy e Tinker bell sono stati un ottimo sfondo, quasi meglio degli alberi posticci.
Il personaggio migliore della puntata è Regina, nonostante i risvolti della trama quasi imbarazzanti con la sua energia e carisma ha offuscato tutti.